«  Indietro

Tecniche estranee al metodo MEZIERES

Operazioni di terapia manuale, apprestate in fretta e furia ed eseguite senza precisione da parte degli allievi, che sono la totale negazione dei più elementari principi basilari del metodo Mézières.

Dimostrazioni pratiche con materiale per le tecniche del taping neuro-muscolare.

Queste tecniche sono quasi sempre svelate all’occasione e nel corso del metodo Mézières. Un po’ come per integrarle al metodo Mézières, mentre in realtà si tratta di una dimostrazione pubblicitaria per vendere nuovi corsi.

Queste dimostrazioni, che non hanno nulla a che vedere con il metodo MEZIERES, fanno perdere troppo tempo prezioso agli allievi, il che spesso disturba il rigore e la precisa comprensione dell’insegnamento teorico e pratico del metodo MEZIERES.

Tecniche pseudo-MEZIERES

Un po’ come le contraffazioni che provengono dall’Asia e che hanno solamente l’aspetto esteriore della cosa !

Si tratta di operazioni o tecniche che viste da fuori dai neofiti sembrano appartenere al metodo MEZIERES mentre non sono un vero MEZIERES !

Tutte le foto qui riportate ne sono la dimostrazione eclatante per ogni “mezierista” e le dovrò giustificare di seguito nelle diverse situazioni di “metodo MEZIERES”.

Alcune regole fondamentali del metodo MEZIERES in breve.

Situazione di lavoro corretto. Il paziente deve essere nelle posture seguenti: coricato sulla schiena o seduto.

Nota :

Françoise Mézières non ha mai trattato i propri pazienti con postura in piedi. Quando la si vede di fronte a una postura in piedi, che era stata introdotta dal suo collaboratore del momento, è per discuterne in pubblico e per rifiutarla alla luce del rigore del suo metodo e soprattutto per rifiutarla con giustificazioni; lo stesso vale per altre posture fantasiose !

A) È necessario che i TRE punti ( occipite, scapola e osso sacro) siano allineati sullo stesso piano.

B) Bisogna stirare la catena posteriore e le altre catene insieme avendo avuto cura in precedenza di aver corretto il più possibile i dismorfismi e le compensazioni che non sono altro che avvicinamenti dei punti di inserzione. (Definizione osteopatica: una lordosi è un avvicinamento dei punti di inserzione!) Françoise Mézières diceva “Tutto è lordosi…”

C) Esigere dal paziente un’espirazione lenta e profonda per agire sul diaframma, uno dei maggiori colpevoli del meccanismo della lordosi dorso-lombare, delle rotazioni a livello del tronco, ecc.

D) Sorvegliare e combattere in tempo reale le compensazioni che nascono in seguito alla messa in tensione della muscolatura durante le operazioni terapeutiche MEZIERES.